DOU UOD

1 elemento

Imposta la direzione decrescente
per pagina

1 elemento

Imposta la direzione decrescente
per pagina

DOU UOD

Quando la moda diventa un fatto sociale nasce il “progetto charity” che sostiene diverse buone cause a favore dei bambini e contro il traffico dei minori. È lo scopo sociale di Douuod che raccoglie fondi a supporto per le organizzazioni sociali no-profit. E lo stesso rispetto che Elisabetta Mambelli mette nel bene comune, sfocia anche nell’attenzione al pianeta.

Così quella particolare attenzione ai bambini, porta la stilista a dare il via al suo brand nel 2005 con una linea interamente dedicata ai più piccolini. Parola d’ordine “sperimentazione”. Gli stessi materiali comodi e Made in Italy utilizzati per il settore dei kids, sono utilizzati per le collezioni destinate alle donne. Seguendo questo filo rosso la stilista ha creato capsule anche per le mamme senza tralasciare l’attenzione alle materie prime utilizzate.

Dettagli ricercati e confortevoli che ogni madre desidererebbe che il proprio figlio indossasse in ogni occasione: per una domenica mattina al parco, per una una festa di compleanno o per le ore a scuola. Il prototipo di bambino a cui si rivolge il marchio è libero di sognare, correre e sperimentare, figlio di una donna grintosa e dinamica. Ma anche romantica: che sia in shorts in camoscio o in jeans, in abiti lunghi di cotone o in seta, la femminilità a cui si ispira Douuod sboccia in look ricercati.

Per questo sono state di ispirazione figure del passato come Maria Antonietta, regina di Francia, e del futuro come Barbarella, regina della galassia. Perché è dal passato che la donna può imparare e volgere lo sguardo verso nuovi orizzonti.